Portale di informazione sulle acque sotterranee e non solo

    Campania

    LE ACQUE IN CAMPANIA

    La Regione Campania ha un ricco sito per la difesa del suolo, dove tratta i numerosi temi inerenti il territorio. La Campania è solcata da pochi ma relativamente importanti corsi d’acqua. Il fiume Volturno è quello più importante ed è lungo all’incirca 170 Km mentre l’area del bacino idrografico, che è di circa 5600 Km2, rappresenta quasi il 40% dell’intero territorio regionale.
    Il bacino idrografico è costituito dall’insieme di due importanti bacini: quello dell’alto Volturno, che si individua prevalentemente in rocce carbonatiche, e quello del Calore Irpino in cui prevalgono i litotipi argillosi. Il secondo fiume della Campania è il Sele che nasce dal Monte Cervialto dalla sorgente di Caposele ed ha una lunghezza di circa 65 Km mentre il suo bacino ha un’estensione areale di circa 3200 Km2.

    Dalla pagina introduttiva si accede ad una serie di informazioni, compreso l’accesso al sistema informativo territoriale.

    DATI E SISTEMA INFORMATIVI 

    La Regione Campania, con la approvazione della Legge 16 dicembre 2004, n. 16, recante “Norme sul Governo del Territorio” ha istituito, all’art. 17, il Sistema Informativo Territoriale che, nel rispetto delle funzioni istituzionali di ciascun Settore, avrà il compito di coordinare l’informazione geografica della Regione e consentire a quanti operano, a diverso titolo, sul territorio regionale di avvalersi in tempi rapidi degli strumenti operativi di conoscenza al fine di indirizzare le scelte di pianificazione e di natura economica valutando le specificità del territorio regionale. Alcune informazioni sono ad accesso riservato, e bisogna registrarsi. E’ in fase di aggiornamento il Piano di Tutela delle Acque


    DISTRETTO IDROGRAFICO APPENNINO MERIDIONALE

    Sulle sua pagine web sono disponibili i piani- programmi e un portale cartografico che contiene molte informazioni relative al territorio gestito, tra cui anche le concessioni di derivazione d’acqua sia superficiale che sotterranea. Sono rimasti alcuni siti delle antecedenti autorità di bacino come:


    AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL’AMBIENTE

    L’organizzazione “a rete” di Arpac si compone di una struttura centrale, con sede a Napoli, e cinque dipartimenti provinciali. La struttura centrale (Direzione generale, Direzione tecnica e Direzione amministrativa) definisce le politiche di indirizzo e di sviluppo, coordina le attività tecnico-scientifiche e amministrative dell’ente e ne elabora le strategie di comunicazione. Nell’ambito della Direzione tecnica, d’altra parte, sono presenti diversi comparti tematici: tra questi, Siti contaminati e bonifiche, Tutela dell’ambiente marino-costiero e oceanografia, Rifiuti e uso del suolo.

    La tematica acque si limita ad informazioni generali.


    ENTE IDRICO CAMPANO

    Riferimento unico per la gestione del Servizio Idrico Integrato, creato con Legge regionale 2 dicembre 2015, n. 15.
    “Riordino del servizio idrico integrato ed istituzione dell’Ente Idrico Campano”, con vari distretti

     


    CONSORZI DI BONIFICA

    In parte raggruppati sotto un consorzio regionale , Campania Bonifiche , sono i seguenti:

     


    CONCESSIONI DI DERIVAZIONE D’ACQUA

    In base alla  L.R. 29 maggio 1980, n. 54 (Delega e sub-delega di funzioni regionali ai Comuni, alle Comunità Montane e alle Province e disciplina di provvedimenti legislativi ed amministrativi regionali concernenti le funzioni delegate e sub-delegate), e al Regolamento Regionale 12 novembre 2012, n. 12 così come modificato Regolamento Regionale 6 marzo 2018, n. 2., sono sub-delegate alle province tutte le funzioni amministrative in materia di acque ed acquedotti. Le grandi derivazioni sono rilasciate a livello regionale e si consiglia di contattare l‘URP.

    PROVINCIA DI AVELLINO

    Per le concessioni si fa riferimento ad una pagina dedicata, dove si scarica anche la modulistica.

    PROVINCIA DI BENEVENTO

    La Provincia dispone di un SIT, ad accesso regolamentato. Non ci sono altri riferimenti.

    PROVINCIA DI CASERTA

    Sullo sportello on-line è disponibile la modulistica acque  e i contatti 

    CITTA’ METROPOLITANA DI NAPOLI

    In una pagina dedicata si trovano i riferimenti, la modulistica ed il procedimento. Mentre per l’autorizzazione all’escavazione è un’altra struttura. E’ presente anche un SIT

    PROVINCIA DI SALERNO

    La Provincia ha un Geoportale con numerosi dati di base, mentre la modulistica, i riferimenti e le indicazioni per il rilascio di concessioni si trovano in un’altra pagina


    Tweets