Portale di informazione sulle acque sotterranee e non solo

    Pubblicazioni

    settembre 2019

    Un intrigante Leonardo che risolve (ovviamente) un omicidio


    Ebbene, MM, il gestore del servizio idrico integrato di Milano ha sponsorizzato un albo di fumetti ,inizialmente per gli studenti delle scuole superiori ma, alla fine, sarà per chi si appassiona ai fumetti ma anche per chi ha scoperto, con la complicità delle celebrazioni dei 500 anni dalla sua morte, di essere un seguace attento di Leonardo da Vinci.

    Nel fumetto “Le cose portate dall’acqua”, scritto da Giovanni Eccher e disegnato da Giuseppe Palumbo che ha come racconto un Leonardo  da Vinci alle prese con un enigmatico delitto sui Navigli nella Milano degli Sforza, il connubio, noto da sempre,  tra Leonardo l’acqua e l’ingegneria ha trovato nella società di gestione di Milano lo sponsor giusto.

    Ed il risultato è una storia ben cadenzata e soprattutto rigorosissima dal punto di vista del contesto storico della gestione delle acque dell’epoca sforzesca, grazie all’apporto di esperti di lunga data del settore idrico milanese. Anche la ricerca dei documenti originali per poter inserire un’immagine realistica del cantiere del Duomo di Milano nello sfondo dei disegni dà un senso di completezza al racconto.

    Gioca anche a favore del racconto una grafica interessante che, per usare le parole dello stesso disegnatore: ” ho disegnato con china a mezzatinta e acquerello seppia (più qualche tocco di matita sempre seppia o rossa) e con ritocchi di bianco, alla maniera del disegno dei maestri rinascimentali, su carta Annigoni della cartiera Magnani di Pescia (la più antica cartiera italiana, attiva dal 1404). Il colore neutro della carta, quasi un tenue beige, funge da tono medio adatto a valorizzare il chiaroscuro dei neri, dei seppia e dei bianchi. A questa tecnica “antica”, si sovrappone una colorazione digitale che lavora ancora nel direzione del gioco di chiari e scuri. Il colore digitale viene dato per velature, anche questa tecnica retaggio del passato. Analogico e digitale lavorano insieme perfettamente!”

    Quindi la collaborazione tra il Comune di Milano, MM e CNR (Centro Nazionale delle Ricerche) di questa edizione speciale di Comics&Science, la collana di CNR Edizioni dedicata alla comunicazione scientifica a fumetti, è un ottimo esempio di come possono essere diffusi nuovi stimoli e produrre idee interessanti, mettendo a frutto la genialità di Leonardo che era riuscito ad interagire in modo unico con la realtà dell’acqua.

    Il fumetto si trova presso il Museo della Centrale dell’Acqua a Milano

     

     

    marzo 2019

    Leonardo da Vinci e una gita a Vigevano

    da Arte e Memoria

    Le giornate si allungano e fa piacere camminare tra il verde tenero dei prati in fiore e dei boschi con le nuove foglie. Ancora meglio con il rasserenante scorrere dell’acqua nei canali di irrigazione.

    Ed oggi vi parlo appunto di un “percorso d’acqua” che Leonardo, quello di cui quest’anno si celebrano i 500 anni dalla morte, su incarico del Duca di Milano, seguì ed adattò alle nuove esigenze dell’agricoltura. Percorse i dintorni di Vigevano tra il 1482 e il 1499 in lungo ed in largo, osservando e prendendo appunti e schizzi sul quadernetto che portava sempre attaccato alla cintura.

    Una guida, anche in lingua inglese,  che l’associazione Arte e Memoria del Territorio che dal 1997 si occupa di acqua e della rete di canali storici legati a l’agricoltura, a partire da Piemonte e Lombardia, promuovendo la conoscenza dell’acqua e del suo territorio con pubblicazioni, campagne fotografiche, mostre, visite guidate e attività con le scuole primarie, secondarie e superiori, ha recentemente pubblicato in collaborazione con Parchi e Riserve Naturali Regionali e Provinciali che si occupano del territorio agricolo in Italia.

    Come suggeriscono gli autori della guida “Percorsi d’acqua- guida poetica al viaggio nel paesaggio di Leonardo da Vinci a Vigevano”, si tratta di percorrere le tappe di un percorso attraverso inaspettate ed antiche opere di architettura ed ingegneria idraulica che rappresentano il punto focale di un grandioso programma di bonifica voluto da Ludovico Sforza.

    Con l’aiuto di immagini fotografiche che colgono la suggestione del paesaggio che lo stesso Leonardo disegnava sui suoi taccuini e con la rigorosa informazione storica e scientifica della guida sarà piacevole perdersi tra i prati e fermarsi ogni tanto ad ammirare come l’uomo possa, se vuole, convivere con la natura e trarne vantaggio.

    Un salto poi a vedere la magnifica piazza di Vigevano e gustare i piatti tipici nei ristoranti in zona sarà il premio finale di una giornata all’aria aperta, seguendo le orme di un eclettico maestro d’arte di altri tempi.

    Informazioni tecniche

    La guida al costo di 15 euro è reperibile presso la Libreria Touring Club Italiano, Corso Italia, La Fiera del Libro, Corso XXII Marzo, Libreria Popolare di via Tadino.

    Tweets