Portale di informazione sulle acque sotterranee e non solo

Toscana

L’ACQUA  IN TOSCANA

acqua

Ai sensi della Legge Regione Toscana n. 22 del 3 marzo 2015 Riordino delle funzioni provinciali e attuazione della legge 7 aprile 2014, n. 56 (Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni), così come modificata ed integrata dalla Legge Regione Toscana n. 70 del 30 ottobre 2015, a partire dal giorno 01.01.2016 le province cessano la propria competenza nelle funzioni di rilascio delle concessioni.

In attesa delle pagine web di dettaglio della Regione in merito si lasciano i link ancora attivi nelle Province toscane riguardanti i catasti, i dati ed eventuali servizi ancora attivi.

DOCUMENTAZIONE TECNICA REGIONALE

Il Piano di Tutela delle Acque della Regione Toscana è stato approvato nel 2005 ed è suddiviso nei 12 bacini idrografici presenti:

  • 3 bacini regionali (Ombrone, Toscana Costa, Toscana Nord);
  • 3 bacini nazionali (Arno, Po, Tevere);
  • 1 bacino sperimentale (Serchio);
  • 5 bacini interregionali (Magra, Fiora, Reno, Conca-Marecchia, Lamone-Montone)

Piano Ambientale ed Energetico Regionale (Paer)

Il Piano Ambientale ed Energetico Regionale (Paer) , istituito dalla L.R. 14/2007 è stato approvato dal Consiglio regionale con deliberazione n. 10 dell’11 febbraio 2015, pubblicata sul Burt n. 10 parte I del 6 marzo 2015.

Il Paer si configura come lo strumento per la programmazione ambientale ed energetica della Regione Toscana, e assorbe i contenuti del vecchio Pier (Piano Indirizzo Energetico Regionale), del Praa (Piano Regionale di Azione Ambientale) e del Programma regionale per le Aree Protette.

Sono esclusi dal Paer le politiche regionali di settore in materia di qualità dell’aria, di gestione dei rifiuti e bonifica nonché di tutela qualitativa e quantitativa della risorsa idrica che sono definite, in coerenza con le finalità, gli indirizzi e gli obiettivi generali del PAER, nell’ambito, rispettivamente del Piano di risanamento e mantenimento delle qualità dell’aria (Prrm)  e del Piano regionale gestione rifiuti e bonifica siti inquinati (Prb) e del Piano di tutela delle acque in corso di elaborazione.

Sistema Informativo Regionale Ambientale (SIRA)

Il portale – come recita l’introduzione –  mette a disposizione delle istituzioni, delle associazioni e dei cittadini i risultati delle attivita’ di controllo e monitoraggio effettuati dall’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana e da altri enti che operano in campo ambientale.

La pagina introduttiva sulle acque è possibile reperirla qui, da cui si naviga all’interno dei dati e delle mappe disponibili.

Catasto delle Utenze Idriche ( sia superficiali che sotterranee) in cui sono elencate le concessioni esistenti. I files sono scaricabili per provincia, tipologia, ecc. in formato CSV.

Geologia

La Regione ha inserito numerose pagine web e database in merito alla geologia del suo territorio (vedi qui) ed in particolare è possibile scaricare e collegarsi ad una serie di database.

Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Toscana (ARPAT)

L’Agenzia, istituita con Legge regionale n. 66/1995, è attiva dal 1996 ed è stata recentemente riformata con Legge regionale n. 30/2009. Attraverso le proprie Strutture, dislocate in tutto il territorio regionale, ARPAT garantisce l’attuazione degli indirizzi regionali nel campo della prevenzione e tutela ambientale operando secondo quanto previsto nella Carta dei servizi e delle attività di ARPAT. L’Agenzia, dinamica e aperta alla partecipazione, opera al servizio delle istituzioni e di tutti i cittadini uniformando l’azione allo scenario definito nella mission e nella vision.

Sito estremamente ricco di informazioni, dati, pubblicazioni e di facile navigabilità, consigliatissimo per gli aggiornamenti anche di livello europeo.

l’Agenzia Regionale Toscana esce ogni anno con numerosi rapporti e pubblicazioni riguardanti l’ambiente e sono scaricabili gratuitamente dal loro sito ( vedi qui )

AATO (Ambiti territoriali ottimali)

Dal 1 gennaio del 2012 da parte della Regione Toscana è stata istituita l’Autorità Idrica Toscana. L’autorità è un ente pubblico, rappresentativo di tutti i comuni toscani, al quale la legge regionale 69 del 28 dicembre 2011 attribuisce le funzioni di programmazione, organizzazione e controllo sull’attività di gestione del servizio idrico integrato. Le funzioni già esercitate dalle autorità di ambito territoriale ottimale sono state trasferte ai comuni che le esercitano obbligatoriamente tramite l’Autorità Idrica Toscana.

Il territorio poi è suddiviso in Conferenze Territoriali che riprendono i territori delle vecchie AATO,  stabiliti dalla L.R. 21-7-1995 n. 81: “Norme di attuazione della legge 5 gennaio 1994, n. 36: “Disposizioni in materia di risorse idriche”, pubblicata nel B.U. Toscana 2 agosto 1995, n. 49 e non coincidono con i confini amministrativi delle Province.

Gli Ambiti sono 6:

a) ambito territoriale n. 1, denominato “Toscana Nord”;

b) ambito territoriale n. 2, denominato “Basso Valdarno”;

c) ambito territoriale n. 3, denominato “Medio Valdarno”;

d) ambito territoriale n. 4, denominato “Alto Valdarno”;

e) ambito territoriale n. 5, denominato “Toscana Costa”;

f) ambito territoriale n. 6, denominato “Ombrone”.

Procedura per il rilascio delle concessioni di derivazione d’acqua

Ai sensi della Legge Regione Toscana n. 22 del 3 marzo 2015 Riordino delle funzioni provinciali e attuazione della legge 7 aprile 2014, n. 56 (Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni), così come modificata ed integrata dalla Legge Regione Toscana n. 70 del 30 ottobre 2015, a partire dal giorno 01.01.2016 le province cessano la propria competenza nelle funzioni di rilascio delle concessioni.

In attesa delle pagine web di dettaglio della Regione in merito si lasciano i link ancora attivi nelle Province toscane riguardanti i catasti, i dati ed eventuali servizi ancora attivi.

Provincia di Arezzo
Città metropolitana di Firenze
Provincia di Grosseto
Provincia di Livorno
Provincia di Lucca
Provincia di Massa-Carrara
Provincia di Pisa
Provincia di Pistoia
Provincia di Prato
Provincia di Siena
<

Provincia di Arezzo

Database su base cartografica contenente informazioni sulle acque ( Web water).

Città metropolitana di Firenze 

Pagina del Servizio di riferimento : pagina dedicata alla gestione della risorsa idrica, ove è possibile reperire  le informazioni dettagliate per i due procedimenti amministrativi dell’autorizzazione all’escavazione prima e poi della concessione di derivazione d’acqua sotterranea. La modulistica necessaria è scaricabile qui. Si consiglia di leggere con attenzione tutta la documentazione messa on-line in quanto esistono alcune agevolazioni.
La Provincia di Firenze ha provveduto ad emanare un Regolamento per la gestione del procedimento amministrativo reperibile tra gli allegati della pagina del servizio di riferimento.

Catasto pozzi esistenti: La Provincia di Firenze ha messo on-line il catasto dei pozzi sia domestici che ad altri usi adibiti ed è sempre possibile reperirli sempre alla stessa pagina del servizio sopraindicata sotto la voce link esterni oppure al Sistema Informativo Territoriale

Cartografia
Sono a disposizione del richiedente una serie di carte tematiche tra cui la carta della vulnerabilità degli acquiferi all’inquinamento. A questo indirizzo sono indicate le modalità di acquisizione.

Provincia di Grosseto

Pagina del Servizio di riferimento

La modulistica è possibile scaricarla qui sotto ” acqua”.

Provincia di Livorno

Pagina del Servizio di riferimento: nella pagina sono elencati i vari procedimenti afferenti al servizio.

Inoltre esiste un database denominato INCAS.tro, che – come recita la premessa–  è rivolto a tutti i cittadini ed in particolare a professionisti ed aziende e permette di reperire dati utili per progettare opere e per compilare la modulistica relativa a pozzi e pertinenze idrauliche;inserire on-line dati tecnici e amministrativi necessari per l’avanzamento delle procedure di rilascio delle concessioni.INCAS.tro si suddivide in due:

  • INCAS.gis : accessibile tramite una semplice registrazione automatica e permette agli iscritti di accedere ad una mappa dinamica con i dati relativi ai pozzi e attingimenti, al Demanio Idrico (pertinenze idrauliche), Difesa Costa (LRT 19/03); Lavori difesa del suolo e Studi & Ricerche;
  • INCAS. dati: è accessibile solo per utenti autorizzati dalla Provincia e permette di gestire on-line le pratiche del Demanio Idrico e della Risorsa Idrica di proprio interesse offrendo la possibilità di inserire on-line dati tecnici e amministrativi utili all’avanzamento delle procedure di rilascio delle concessioni.
La Provincia ha anche un Servizio Geografico Provinciale accessibile qui previa registrazione.

Provincia di Lucca 

Importante l’aggiornamento delle news per la verifica della procedura da applicare.

In merito allo stato qualitativo delle acque sotterranee è possibile scaricare una relazione in formato pdf e la tematica Acque sullo Stato dell’Ambiente è invece visionabile a questo link.

Ai sensi degli artt. 28 e 29 della Legge regionale 1/2005 la Provincia di Lucca partecipa alla formazione ed alla gestione integrata del sistema informativo geografico regionale che costituisce il riferimento conoscitivo fondamentale per l’elaborazione e la valutazione degli strumenti della pianificazione territoriale.
Nel link alla cartografia si trova  – direttamente consultabile -una mappa delle aree di pianura e l’elenco in formato excel delle circa 26.000 posizioni di presa delle acque sotterranee e superficiali esistenti.
La visione dei dati geografici suddivisi per informazioni di base, risorse essenziali ( come l’acqua) e i piani ed i vincoli è soggetta ad una richiesta di permesso da presentare agli uffici tramite un modulo scaricabile.

Provincia di Massa-Carrara 

NEWS

Pagina del Servizio di riferimento: la modulistica necessaria, predisposta dagli uffici provinciali, è elencata a questo indirizzo.

La Provincia si è dotata di un Sistema Informativo territoriale (SIT), denominato GISNETWORK con vari tematismi e basi cartografiche ed è possibile accedere semplicemente registrandosi ( evidenziato in alto a destra nella home page).

Provincia di Pisa

NEWS

Sistema Informativo Territoriale

La Provincia di Pisa ha attivato il proprio Sistema Informativo Territoriale nel 1990. Tutta l’attività si è sviluppata in coerenza con quanto disposto, prima dalla Legge Regionale N° 5/95 e successivamente dalla Legge Regionale N° 1/05, che assegna al SIT un ruolo insostituibile quale riferimento conoscitivo fondamentale per la definizione degli atti di governo del territorio e la verifica dei loro effetti.

Nei dati cartografici di base o patrimonio informativo sono elencati tutti i dati disponibili. inoltre è disponibile anche il catasto delle concessioni d’acqua rilasciate dalla Provincia ( vedi qui).

Provincia di Pistoia

 IN CORSO DI AGGIORNAMENTO

Pianificazione Territoriale e Sistema Informativo Territoriale

Dalle pagine Web della provincia è possibile interrogare gli strumenti di pianificazione dei Comuni del territorio oltre che di altri Enti ( vedi qui), mentre per il SIT ci si collega al sito regionale di Terra – Flyer.

Provincia di Prato

La Provincia di Prato si è dotata di un Sistema Informativo Territoriale in cui sono raccolti tutti i dati e gli archivi riguardanti il suo territorio. ( vedi elenco).  Esiste un layer relativo agli acquiferi visibile previo installazione di un viewer ( vedi qui).

Provincia di Siena

Pagina del Servizio di riferimento: nella pagina sono elencate le competenze, i contatti e gli orari degli uffici preposti.

Il Sistema Informativo  Territoriale è reperibile sul sito,denominato SIGI – Sistema Informativo Geografico Integrato del Territorio Senese, ma è necessario richiedere informazioni tramite la modulistica ( vedi qui)

Continua a leggere

Tweets